Via Rovigo, 25 Riva del Garda TN Tel 0464 669231 Mail info@farmaciasantalessandro.it

Alimentazione, sfatiamo qualche falso mito

da | 11 Dic, 2021

Nel campo nell’alimentazione le false credenze e la loro circolazione sono all’ordine del giorno, con l’ausilio dei nuovi mezzi di informazione.
Cerchiamo, quindi, di fare un pò di chiarezza riguardo ad alcuni dei miti più comuni.

Una caloria è sempre pari ad una caloria

Non si deve mai cadere nell’errore di contare soltanto le calorie per controllare ciò che si mangia. Un esempio pratico: la signora Pinuccia vuole dimagrire. Ha sfogliato qualche rivista dal parrucchiere ed è incappata nella #dieta perdi 5 kg in 7 giorni. Ci sono tutte le informazioni del caso, calorie giornaliere incluse. Si tratta di una dieta da 1000 kcal/giorno. La signora Pinuccia quindi memorizza l’informazione delle 1000 kcal al giorno e, quando vuole prepararsi alla prova costume, decide di seguire una dieta fai da te mangiando, appunto, 1000 kcal al giorno. La signora Pinuccia ama le mele, quindi decide di fare una dieta esclusivamente a base di mele.
Chiede al signor Google #quante calorie ha una mela”, trova la risposta #circa 100 kcal” e il gioco è fatto. Le mele sono così buone, e poi sono naturali, quindi sarà sicuramente un successone. Ebbene, farsi i conti, basandosi esclusivamente sul computo calorico, è un errore madornale.Partiamo dagli aspetti più evidenti: la signora Pinuccia avrà forse un riscontro #positivo” sulla bilancia, ma, dopo 3/4 giorni, in base alla sua caparbietà, la troveremo in fila al Mc Drive per ordinare tutto quello che c’è sul menù.

Questa piccola storia di fantasia vuole essere soltanto un esempio di quanto sia sbagliato, senza senso e anche dannoso una dieta fai da te, basata su zero conoscenze in materia.
Gli alimenti che introduciamo nel nostro organismo sollecitano, ovviamente, risposte metaboliche completamente diverse, in base a una serie di fattori. Alcuni di questi sono: composizione in macronutrienti (quali e quanti?), caratteristiche dei macronutrienti presenti, tempi di digestione e assorbimento, innalzamento glicemico post-prandiale e risposta insulinica.

Le patate sono verdure?

No!! Le patate non vanno considerate come verdure, soltanto perché crescono sotto terra.
Rientrano nella categoria #fonte di carboidrati”, e vanno quindi considerate alla pari di pasta, riso e cereali vari.

Se mangio i carboidrati di sera ingrasso?

No. Assolutamente no, di nuovo. Si deve tener sempre conto della tipologia di carboidrati assunti e della composizione complessiva del pasto. Un pasto unico, composto da alimenti di qualità, sia in termini di origine che in termini di bontà della composizione, va benissimo anche a cena. I carboidrati consumati a cena dovrebbero essere integrali, ricchi di fibre.
Da evitare sono sicuramente gli zuccheri, una cena a base di frutta o di dolci (per esempio gelato, tanto è leggero e digeribile) non è assolutamente da considerarsi corretta,

Se mangio tante proteine metto su massa muscolare

A parte il fatto che il discorso dell’ipertrofia è “leggermente” più complesso, un’alimentazione che prevede bibitone di proteine a colazione, bistecca a pranzo e pesce a cena, non aiuta affatto ad aumentare il valore della massa magra.
Se il nostro obiettivo è l’ipertrofia dobbiamo seguire un regime alimentare specifico che comprende, sorpresa sorpresa, anche i carboidrati (della tipologia giusta e al momento giusto), e ovviamente anche i grassi. Insieme all’alimentazione va inoltre seguito, in modo obbligatorio, anche un piano di allenamento specifico, calibrato sulle nostre caratteristiche, elaborato da un professionista serio.
Inoltre, un’informazione importante: il turnover proteico del nostro organismo è finemente regolato, e se io decido di introdurre proteine a dismisura il nostro corpo non deciderà sicuramente di piazzarle a livello dei bicipiti, bensì le butterà nel water.

Posso dimagrire soltanto con la dieta?

È possibile perdere peso seguendo soltanto un regime alimentare restrittivo, senza praticare alcuna tipologia di attività fisica. Purtroppo, però, non si tratta di una perdita di peso salutare, e soprattutto, dopo un pò, non perderò nemmeno più un grammo. Perdere peso e perdere massa grassa sono due cose completamente distinte. E il blocco metabolico indotto da un regime alimentare restrittivo è tutt’altro che pura fantasia.

Mangiare troppe fibre fa male?

Questa affermazione mi fa venire i brividi, perché fa capire quanto la nostra alimentazione sia ormai lontana dalla correttezza. Prima di tutto, l’eccesso di ogni cosa provoca una risposta negativa (si può anche bere troppa acqua, ce ne vuole, ma è possibile).
Tuttavia, la maggior parte delle risposte negative del nostro organismo al consumo di fibra sono dovute al fatto che non siamo più abituati a consumarla. L’eccesso di cibi raffinati ci ha totalmente disabituati a saper gestire la fibra, ed è un grande, grandissimo problema. Fatta eccezione per alcune condizioni in cui il consumo di fibra va davvero limitato, ovviamente.
Se il nostro apparato gastrointestinale ha difficoltà a gestire le fibre alimentari dovremmo valutare la situazione con l’ausilio del nostro medico e di un esperto in campo nutrizionale. Spesso è soltanto necessario reimpostare l’alimentazione, procedendo con una graduale reintroduzione della fibra.

 

 

Seguici sui nostri canali social: